Rapinatore pentito, prima il colpo e poi si costituisce

martedì 12 giugno 2018
La rapina nel bar del distributore di Corso Italia.

I carabinieri della stazione di Taranto Salinella, con il prezioso contributo della squadra mobile della Questura di Taranto, hanno arrestato per rapina Luigi Antonio D'Aprile, 28 anni con precedenti alle spalle, originario e residente nel capoluogo ionico.

Ieri, intorno alle ore 12, i militari sono intervenuti presso il bar di un distributore di carburanti a ridosso di Corso Italia dove era stata consumata una rapina. In particolare il rapinatore, parzialmente travisato ed armato di pistola, sotto la minaccia dell’arma si era fatto consegnare circa 200 euro per poi allontanarsi a piedi, facendo perdere le proprie tracce.

Durante i primi accertamenti i carabinieri, insieme al personale della Questura, hanno rinvenuto in una via adiacente al distributore il borsello con l’arma utilizzata dal rapinatore per commettere il reato, ovvero una pistola giocattolo priva di tappo rosso, fedele riproduzione della Beretta calibro 9.

I carabinieri, grazie all'esame delle immagini di videosorveglianza, sono riusciti a delineare l’identikit dell’uomo. Il rapinatore, vistosi alle strette, dopo un’ora si è costituito presso gli uffici della Questura.

L'uomo, preso in consegna dai Carabinieri, è stato arrestato per rapina e, al termine delle formalità di rito, su disposizione dell’A.G., accompagnato presso la Casa Circondariale di Taranto.

Altri articoli di "Cronaca"
Cronaca
14/12/2018
 Il tribunale del riesame di Taranto ha accolto la tesi dell'avvocato ...
Cronaca
14/12/2018
L'uomo è stato sorpreso con un carico di arance e mandarini in auto. I ...
Cronaca
13/12/2018
L'azienda è responsabile di evasione fiscale ...
Cronaca
13/12/2018
L'uomo, un cttadino rumeno, ha ripetutamente minacciato di ...
Al Cinema Bellarmino di Taranto arrivano le “Giornate del Cinema Horror”:  anteprima il 31 ...