Ilva, Calenda: "Se non si ritira il ricorso, il 9 gennaio si chiude". Emiliano: "Crisi isterica"

giovedì 21 dicembre 2017
Dura contrapposizione tra il ministro e gli Enti Locali al tavolo su Ilva: Calnda minaccia lo spegnimento degli impianti. Legambiente: "Abbassare i toni".

Due schieramenti contrapposti: Calenda, i sindacati e Confindustria da una parte, il governatore di Puglia Michele Emiliano, dall'altra. Sul caso Ilva, è ancora muro contro muro. Il tavolo al Mise sulla centrale Ilva di Taranto non ha portato nulla di buono, ma ha fatto alzare ancora i termini dello scontro tra le parti. Il ministro, difatti, non le manda a dire: "Se non si ritira il ricorso, spegneremo gli altiforni", ha detto. Una affermazione che lascia perplesso Emiliano, che definisce la reazione del ministro una "crisi isterica". Il termine ultimo per sciogliere il nodo è il prossimo 9 gennaio.

L'incontro al ministero dello Sviluppo economico è stata dunque l'occasione per Calenda di ribadire che, se salta il decreto, Am Invest Co chiederà al governo garanzie sull'investimento per 2,2 miliardi di euro. Una cifra che il governo, aggiunge il ministro, non è "disponibile a buttare per il ricorso". Dalla parte di Calenda c'è Confindustria, che esprime difatti "grande preoccupazione" per l'esito dell'incontro al Mise.

Salta dunque il tavolo e tutto è rimandato a domani. Intanto i sindacati non vogliono vanificare il tentativo di risanare l'industria, salvando così i posti di lavoro, mentre Legambiente, che insieme al Comune di Taranto rappresentano lo zoccolo duro in difesa della questione ambientale, chiede di non inasprire i toni. A far da paciere arriva con un tweet Matteo Renzi, che con una battuta invita alla calma: "Offro un piatto di orecchiette a te e a Carlo Calenda ma deposita le armi, Michele Emiliano. Basta coi ricorsi, mettiamoci a un tavolo e salviamo insieme il futuro di Taranto. Offro io che notoriamente ho il carattere peggiore (ed è una bella gara tra noi tre)".

Tutto ancora in ballo dunque, la data decisiva è il 22 dicembre, quando i sindacati, il Governo, la cordata che ha vinto la gara e gli Enti Locali pugliesi si riuniranno al Mise.
 
 
Altri articoli di "Politica"
Politica
08/11/2018
Pubblicato un vecchio video del portavoce del Presidente ...
Politica
18/10/2018
 La tragedia lunedì a Castellaneta Marina. La ...
Politica
12/09/2018
Il vicepremier Luigi Di Maio, durante la trasmissione di ...
Politica
30/07/2018
Senza il sindaco Melucci, assente per protesta, stamattina ...
Al Cinema Bellarmino di Taranto arrivano le “Giornate del Cinema Horror”:  anteprima il 31 ...