Straordinaria scoperta nel Golfo di Tarano: sub ritrova statuetta dell’età ellenistica

giovedì 26 gennaio 2017

La presentazione del reperto è avvenuta durante una conferenza stampa alla presenza del sindaco Ippazio Stefàno.

Una statuetta di circa 80 centimetri, di probabile età ellenistica, raffigurante una donna che si deterge il piede e che raffigura probabilmente Afrodite è stata ritrovata da un tennista professionista di Martina Franca, Luca Dinoi, dopo essersi immerso, ieri pomeriggio, nei fondali al largo di capo San Vito, a Taranto.

Il reperto è stato presentato nel corso di una conferenza stampa, questa mattina, alla presenza del sindaco di Taranto Ippazio Stefano, che ha preso in custodia temporanea il reperto e che, contrariamente a quanto egli aveva riferito in un primo momento ai giornalisti, ha precisato che la statuetta non è stata trovata tra i resti di un relitto navale greco.

Il sub ha detto di aver intravisto anche un vaso e quindi andranno fatte ulteriori ricerche nella zona. Dinoi ha riferito ai giornalisti che era in immersione a circa 15 metri di profondità quando ha poggiato il gomito sul fondale e ha sentito una superficie ruvida. Scavando ha poi recuperato la statuetta, l'ha ripulita e portata a casa.

Secondo un'archeologa a cui il sindaco si è rivolto, la statuetta potrebbe risalire al IV secolo avanti Cristo. Reperti simili si troverebbero al parco archeologico di Saturo.

Fonte: Ansa

Altri articoli di "Arte e archeologia"
Arte e archeologi..
19/06/2017
Opening 24 giugno nel trullo su via Ostuni-Martina Franca. A cura di Graziella ...
Arte e archeologi..
03/02/2017
La soprintendente Piccarreta stigmatizza la “troppa ...
Arte e archeologi..
06/01/2017
Il presepe del maestro grottagliese realizzato con la ...
Arte e archeologi..
17/11/2016
Si è concluso il festival d’arte urbana che ha ...
La XXV stagione “Eventi musicali” dell’Istituzione Concertistica Orchestrale “Magna ...