Murge e Gravine in una mostra fotografica: la natura nelle immagini di amatori e professionisti

lunedì 19 dicembre 2016

L'esposizione a Mottola dal 20 dicembre al 3 gennaio. Durante l'inaugurazione verrà anche presentato un video che racconta un turismo slow, a contatto con la natura. 
Far conoscere il territorio attraverso la forza evocativa delle immagini, racchiudendo in uno scatto una natura straordinaria, quella del versante occidentale della provincia ionica. Nasce con questi presupposti la mostra fotografica “Alla ricerca del barone rampante tra Murge e Gravine” che verrà inaugurata a Mottola martedì 20 dicembre alle 18.30 nella “Spaghetteria Easy” (in viale Turi 133).

L’idea rientra nel progetto ministeriale “People For Forest” finalizzato allo studio, tutela, gestione e valorizzazione del bosco di Sant’Antuono e della gravina di Petruscio che ricadono proprio nella zona di Mottola e sono considerate tra le aree naturalistiche più importanti di tutta la Puglia. Grazie al bando vinto dalle associazioni “Terre Nostre” (capofila), “I Portulani”, WWF Trulli e Gravine e Arcogem srl (costituiti in una Ats),  si stanno portando avanti una serie di iniziative che vano dalle visite guidate al ripristino dei sentieri, con l’obiettivo di una nuova fruizione dei luoghi e di una loro gestione partecipata. Il finanziamento arriva direttamente dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale e mira ad un diretto coinvolgimento di giovani professionisti.

Da qui la mostra, organizzata dall’associazione di promozione sociale “I Portulani”, che punta ad una promozione del territorio attraverso lo sguardo dei fotografi. Dallo scorso mese di marzo e fino a giugno, infatti, si è svolto un concorso fotografico aperto a tutti, i cui lavori saranno esposti proprio in questa occasione, nella sezione dedicata ai fotoamatori che hanno partecipato al contest. Un’altra sezione sarà invece dedicata ai fotografi professionisti. Tra i fotoamatori, ad esporre saranno: Martino Tamburrano, Pierpaolo Mappa, Carmine Notaristefano, Francesco Matarrese, Cecilia Fontana, Cosimo Donvito. Tra i professionisti: Giuseppe Palmiotto e Donato Notaristefano.Ma non è tutto: oltre all’inaugurazione di questa esposizione (che sarà visitabile sino al prossimo 3 gennaio), nel corso della serata è prevista anche la presentazione di un video, che racconta il bosco di Sant’Antuono attraverso due possibili itinerari: uno a piedi, l’altro in bici. Sentieri, viali alberati, la natura che si mostra in tutta la sua bellezza e varietà: oltre 500 ettari di verde che rappresentano uno scenario unico, raccontato in questo video, realizzato dall’agenzia “HD media”, che offre una serie di spunti per un’esperienza “immersiva” in questi luoghi. Non è un caso, infatti, che il progetto di recupero e riqualificazione del bosco sia supportato anche da PugliaPromozione.

Al termine, è previsto un aperitivo per il pubblico presente. Infine, martedì 3 gennaio, sempre alle 18.30, è in programma il momento conclusivo, con la premiazione dei vincitori del concorso fotografico e una degustazione di vini e prodotti tipici.

Per info 3278664281 oppure 
info@peopleforforest.org  

Altri articoli di "Tempo libero"
Tempo libero
05/01/2017
Partirà domani 6 gennaio la sesta edizione della fiera del disco. La fiera ...
Tempo libero
21/12/2016
Apertura straordinaria venerdì 23 dicembre per tutti ...
Tempo libero
15/12/2016
Scelto quale ospite dalla scuola “Grafite”, sabato e domenica sarà al ...
Tempo libero
22/11/2016
Il coordinamento delle associazioni esorta la Regione ...
La XXV stagione “Eventi musicali” dell’Istituzione Concertistica Orchestrale “Magna ...