"Questa vecchia amicizia": Lav e Comune per l'adozione di cani e gatti

domenica 23 ottobre 2016
LAV ha preso parte al Microchip Day tenutosi questa mattina,  23 ottobre 2016, presso il Canile Sanitario di Taranto  in via Galeso 150 in occasione del quale è stato anche presentato il progetto “Adotta un cane adulto” realizzato grazie alla collaborazione tra LAV Taranto e il Comune di Taranto.
“L’iniziativa, realizzata dall'Amministrazione Comunale in stretta collaborazione con la ASL di Taranto/Dipartimento di Prevenzione/S.I.A.V. - U.O.S. Prevenzione Randagismo e Profilassi Antirabbica del Randagismo - secondo quanto dichiarato dall’Assessore all’Ambiente con delega al randagismo Vincenzo Di Gregorio - si inserisce in un più ampio quadro di iniziative che il Comune di Taranto ha messo in piedi per favorire la tutela degli animali, prevedendo anche il coinvolgimento di LAV Taranto per sensibilizzare la collettività sulla tematica dell’adozione in canile, anche di cani adulti”.
La speranza – continua l’Assessore  Vincenzo Di Gregorio - è che grazie a questa iniziativa molti dei cani adulti attualmente ricoverati nei canili comunali, possano trovare una famiglia. A tal proposito, con LAV abbiamo siglato un accordo di collaborazione nell'ambito della Campagna “Questa è una vecchia amicizia”. In base a tale accordo il Comune, per ciascun cane adottato presso i canili comunali, di età superiore ai 7 anni, si farà carico delle spese per l'assistenza medico-veterinaria post-affido, nel limite massimo di 200,00 euro per ogni cane,  da effettuarsi presso ambulatori veterinari indicati  dall'Amministrazione. LAV Taranto garantirà la visibilità degli animali in questione e fornirà  assistenza all’adottante in tutte le fasi dell’adozione, oltre che con convenzioni presso negozi di articoli per animali e toilettatura”.

La campagna “questa è una vecchia amicizia” realizzata da LAV in collaborazione con i sindacati dei pensionati CGL, CISL e UIL vuole sensibilizzare la collettività  proprio sul tema delle adozioni consapevoli e responsabili anche dei cani adulti.
“Sono migliaia i cani attualmente detenuti presso canili - afferma Federica Faiella, responsabile nazionale LAV Area Adozioni - quasi sempre sono adulti e nella maggior parte dei casi una volta entrati in una struttura ci trascorreranno il resto della loro vita. A loro vengono preferiti i cuccioli, che si crede essere più gestibili, ma al contrario gli animali adulti imparano velocemente, sono adattabili e meno impegnativi dei cuccioli” afferma “Un animale adulto, soprattutto se ha conosciuto l’abbandono e la sofferenza della vita in un canile, sarà grato a chi lo adotterà e ne darà prova con un’amicizia...senza età!”

Il progetto realizzato da LAV Taranto e il Comune di Taranto – continua Federica Faiella – è l’esempio di come il lavoro sinergico  tra le associazioni animaliste e le istituzioni possa dare vita ad un circolo virtuoso come quello delle adozioni, la formula giusta per ridurre fortemente il randagismo sia dei cani che dei gatti  garantendo una vita più lunga e più serena agli animali e prevenendo ingenti spese pubbliche”

Per tutte le informazioni i cittadini interessati potranno rivolgersi alla LAV Taranto tramite mail 
lav.taranto@lav.it o telefonando al 3208763198
Altri articoli di "Animali"
Animali
23/10/2017
Il ritrovamento da parte di Arpec Puglia, sdegno del WWF: ...
Animali
26/07/2017
 Il grosso mammifero marino è stato avvistato nel Golfo di ...
Animali
23/03/2017
 Sotto un caldo sole salentino, la fauna della Salina dei Monaci fa mostra di ...
La XXV stagione “Eventi musicali” dell’Istituzione Concertistica Orchestrale “Magna ...