Pasqua a casa per l’83 per cento degli italiani. Sulle tavole pugliesi immancabile il cutturidd

domenica 27 marzo 2016
Lo rivela un’indagine di Coldiretti. La spesa media per il pranzo si aggira attorno ai 68 euro a famiglia.

L'83 per cento degli italiani ha deciso di consumare a casa- propria o di parenti e amici - il tradizionale pranzo pasquale per il quale è stimata una spesa media di 68 euro a famiglia tra Pasqua e Pasquetta. Lo rivela un’indagine di Coldiretti che registra un aumento della spesa alimentare del 13 per cento rispetto allo scorso anno. “A prevalere sono - precisa la Coldiretti in una nota -  i menù della tradizione delle diverse realtà regionali”.

“In Puglia - continua la Coldiretti - il principe della tavola pasquale è il cutturidd, agnello cotto nel brodo con le erbe tipiche delle Murge”. “Oltre 31,5 milioni di uova di cioccolato e circa 27 milioni di colombe saranno presenti sulle tavole degli italiani. La capacita di mantenere inalterate le tradizioni alimentari nel tempo con menù di Pasqua locali a base prodotti di stagione a chilometri zero e biologici è - sottolinea la Coldiretti - una delle ragioni del successo degli agriturismi nei quali si prevedono 350mila presenze di italiani nel solo giorno di Pasqua, con un aumento del 15 per cento rispetto allo scorso anno”. 

Altri articoli di "Enogastronomia"
Enogastronomia
13/10/2016
Ottobre “al Vincotto” presso Eataly Bari: aziende salentine protagoniste con ...
Enogastronomia
07/10/2016
 Sono 8 le pizzerie che in Puglia meritano una ...
Enogastronomia
04/10/2016
Sfida all'ultima pizza per aggiudicarsi il titolo di ...
Enogastronomia
20/09/2016
 Il titolare delle “Mille voglie” di ...
Il 12 novembre e il 2 dicembre a Taranto, tra ex Convento di San Francesco e TaTÀ Periferie, la settima ...