Domenica 7 febbraio in piazza Immacolata il primo Giardino del Bio del 2016

sabato 6 febbraio 2016
Con l'avvento dei centri commerciali e della grande distribuzione si era persa l'abitudine di acquistare i prodotti alimentari direttamente dal produttore, rinunciando al contatto umano e alle tante informazioni e consigli che solo una persona esperta ci può fornire. 

Negli ultimi anni, però c'è una riscoperta  dei mercatini, che offrono l'opportunità di acquistare prodotti genuini e freschi, venduti dagli stessi produttori, e ancor di più di quelli biologici. Per dare un contributo concreto alla diffusione del consumo di prodotti biologici e promuovere le imprese agricole impegnate a curare l'ambiente e la salute di tutti, Legambiente propone anche quest'anno a Taranto sei nuovi appuntamenti con Il Giardino del Bio, mercatino di prodotti biologici e a chilometro zero che si svolgerà, come è ormai tradizione, in Piazza Immacolata.
Domenica 7 febbraio in piazza Immacolata a Taranto, a partire dalle 10 e fino alle 20, sarà  la prima occasione del 2016,  per "fare la spesa" - acquistando prodotti biologici, sani, gustosi, senza OGM - e per parlare con chi li produce,conoscere la storia di cibi a "denominazione d'origine raccontata" e delle persone che ne hanno cura. Dopo il 7 febbraio Il Giardino del Bio tornerà ogni mese, la prima domenica del mese, sempre in piazza Immacolata per tutta la giornata: queste le altre date: 6 marzo, 3 aprile, 1 maggio, 5 giugno, 3 luglio. In piazza con Legambiente ci saranno molti dei produttori del Gruppo d'Acquisto Solidale attivo presso l'associazione: saranno loro a raccontare e a "far toccare con mano" le ragioni di una scelta non solo di consumo, ma di vita. Il 7 febbraio troverete ad aspettarvi: Antonio Bernardi, dell'azienda agricola Clarabella, di Castellaneta Marina, Pasquale Germano, dell'omonima azienda agricola di Rotondella, Maria Stellato, titolare di azienda agro-zootecnica casearia di Chiaromonte, Patrizia Mauro, dell'azienda agribiologica L'Ape e la Coccinella, di Fasano, Vito Castoro, dell'associazione CLOE di Miglionico, Giuseppe Bonora, dell'omonima azienda agricola di Castellaneta, Angelo Paolo Casulli, dell'azienda biologica Nuovo Muretto di Putignano, Giacomo Linoci, di Linoci Melograno made in Italy e Masseria Gargaleo dell'azienda agricola Pitrelli di Nova Siri.
Altri articoli di "Salute e Benessere"
Salute e Benesser..
09/06/2016
Scriverlo nel vento e soffiarlo ai quattro punti cardinali. È quanto intende fare ...
Salute e Benesser..
29/05/2016
Promossa dall’Istituto Comprensivo “Marconi ...
Salute e Benesser..
27/05/2016
Lunedì 30 maggio, verrà celebrata, la ...
Salute e Benesser..
20/05/2016
Il Comune di Martina Franca è stato selezionato, dalla Provincia di Taranto in ...
Seconda tappa del tour 2016 di “Voci nella notte”, sfavillante tavolozza di varia umanità. ...