Il WWF Tarano Onlus e il progetto "SOS Animali"

venerdì 29 gennaio 2016
Il WWF Taranto onlus in questi ultimi sei mesi ha condotto una campagna di sensibilizzazione per la tutela della fauna selvatica, a seguito di un'autorizzazione dell’Ufficio Caccia e Pesca della Provincia di Taranto, provvedendo al trasporto della fauna selvatica ferita o in stato di necessità presso l’Osservatorio Faunistico Regionale di Bitetto. 

Il WWF Taranto OA durante lo svolgimento del servizio di primo soccorso e trasporto della fauna selvatica ferita o in stato di necessità, nel periodo 2013/2015, ha soccorso centinaia di animali selvatici di varie specie. La collaborazione tra vari attori ha permesso al WWF Taranto Onlus di trasportare presso l’Osservatorio Faunistico Regionale di Bitetto numerosi animali selvatici protetti, grazie soprattutto alla sensibilità dei cittadini che hanno spesso perseguito con responsabilità sociale nella consegna degli animali rinvenuti. Il WWF Taranto ha acquistato un autoveicolo appositamente attrezzato e provvisto di autorizzazione sanitaria per il trasporto sia di animali di affezione che di fauna selvatica ferita, e tramite il progetto “SOS ANIMALI” ha organizzato un efficiente servizio di primo soccorso e trasporto di animali feriti o in stato di necessità a cura di volontari altamente qualificati nella manipolazione e contenzione di animali feriti, come medici veterinari, istruttori cinofili e operatori specificamente formati. Tale servizio è attivabile tramite richiesta o segnalazione ad utenze telefoniche dedicate h/24, che viene divulgato e messo a disposizione degli enti pubblici e della cittadinanza. Le attività di recupero hanno avuto come interlocutori privilegiati gli uffici della Provincia di Taranto che, vista la mancanza di un Osservatorio Faunistico Provinciale, ha recepito le richieste delle Associazioni ambientaliste che perseguono la realizzazione di questo centro da anni. La proposta è stata accolta con piacere anche dal Comune di Grottaglie che grazie all’interessamento dei Sindaco e vice Sindaco, hanno individuato un luogo, all’interno del Parco delle Gravine, dove istituire, all’inizio, un centro di primo soccorso dove ricoverare la fauna selvatica e successivamente trasferirla all’Osservatorio Regionale di Bitetto, dove grazie alle cure degli operatori e dell’Università di Bari, gli animali con gravi problemi sono recuperati e liberati in natura. "L’importanza di un centro di prima accoglienza - spiega il WWF Taranto -  riviene dalla particolare biodiversità della nostra Provincia, tra le più alte d’Europa. La gestione del centro, una volta realizzato, è intenzione del WWF Taranto di renderla partecipato alle associazioni che vorranno, a seguito di un corso di formazione, sostenere il progetto SOS Animali. Attualmente la rete è composta da WWF Taranto, Balto e Togo sezione di Grottaglie con Vito Zizzi e Massimo De Angelis e Arpec Puglia. Invitiamo quindi tutti gli interessati ad avanzare al WWF Taranto la propria manifestazione di interesse".
Altri articoli di "Animali"
Animali
29/09/2016
Domenica 2 ottobre 2016 all'interno della 15^ Fiera Campionaria Regionale ...
Animali
28/09/2016
Spettacolo a Torre Colimena: nella salina decine di fenicotteri rosa. Gradito ritorno ...
Animali
19/08/2016
In un ristorante di Pisignano ogni sera tra i tavoli l'ospite d'onore: una giovane volpe ...
Animali
18/07/2016
Il prossimo 19 luglio, alle 12, presso la Gravina di Riggio ...
Domani, venerdì 30 settembre unica data in Puglia al @Villanova - Etno Fest XIV edizione, ...