La Precis Arte presenta il Premio Arte Poseidone, il 5 dicembre inaugurazione a Palazzo Barion

venerdì 4 dicembre 2015
Sabato 5 dicembre 2015 nella sala meeting di Palazzo Barion, nel borgo antico di Taranto in via Paisiello n.56, ci sarà l’inaugurazione del Premio Arte Poseidone, organizzato dalla Precis Arte di Lucia La Sorsa. 

Presenti al Vernissage il giornalista Leo Spalluto, la poetessa Anna Marinelli, il responsabile editoriale della Print Me Edizioni Luciano Nuzzo, la dottoressa Claudia Di Cera, il consulente artistico Vincenzo Massimillo, ed il curatore della Rassegna Lucia La Sorsa, responsabile della Precis Arte. La presentazione critica delle opere degli artisti sarà curata dal giornalista Alessandro Salvatore.

Il Premio Arte Poseidone verrà consegnato a trenta artisti, appartententi a diverse generazioni con esperienze, stili e tematiche differenti. Artisti provenienti da tutta Italia e anche dall’estero per una manifestazione dal carattere internazionale.

Saranno esposte le opere dei seguenti artisti, Alessandro Avarello, Alessandro Fagiolo, Andrea Carlini, Andrea F. Calabrò, Antonio Pamato “Libero”, Caterina Caldora, Diego Martino, Elio Rubini, Emanuela Speranza, Ercole Gino Gelso, Esther, F. Paolo Occhinegro, Fernando Cherubini, Francesco Caramia, Giorgio Russo, Giovanni Lacatena, Giuseppa Maria Gallo, G.C. La Sorsa, Lami Daher, Luca Taddeini, Lucia La Sorsa, Mario Cianciotti, Marzia Lazzaro, Rita Vitaloni, Romano Volpari francescano, Rosa Potere, Suzana Lotti, Tina Bernardone, Veronika Karta, Vincenzo Rossi.

"Il Premio Arte Poseidone - scrive Lucia La Sorsa nella presentazione del catalogo che accompagnerà la mostra - è una dedica che la Precis Arte fa alla Città di Taranto, a tutti gli artisti che sperano  in un mondo dell’arte pulito e sincero ed a tutti quelli che negli anni hanno creduto nei progetti realizzati dall’agenzia sempre alla ricerca di nuovi talenti da affiancare ad artisti già affermati al fine di realizzare un confronto costruttivo".

"Le opere degli artisti, secondo la filosofia della Precis Arte, non devono essere specchio solo di tecnica e perizia ma anche e forse soprattutto - contina La Sorsa - di quella sensibilità artistica che consente all’occhio dell’estimatore o anche del semplice osservatore di cogliere l’emozione dell’Artista e di appropriarsene come di una vena aurifera nascosta tra i meandri dell’anima, in una corrispondenza di emozioni e di sentimenti, tutto questo grazie a quella magia alchemica che scaturisce dall’assemblaggio  di colori, sfumature, chiaroscuri, ombre e luci che rendono ogni opera originale, unica e irripetibile".
 
"Potersi occupare di Arte, specialmente in questo delicatissimo periodo storico, significa non aver paura, non sentirsi oppressi, essere liberi. Quando nel nostro mondo c’è arte vuol dire regnano pace, serenità, libertà e gioia: questa è una delle tante ragioni per cui gli uomini cercano l’Arte, la amano  - conclude la curatrice della mostra - la e cercano di diffonderla il più possibile".

Le opere degli artisti saranno collocate nello storico ipogeo di Palazzo Barion in un affascinante connubio tra arte contemporanea e storia e sarà possibile visitare la mostra fino all’8 dicembre 2015. Gli orari di apertura al pubblico sono: sabato 5 dicembre dalle 17 alle 20 e domenica, lunedì e martedì dalle 10 alle 12.30 
Altri articoli di "Arte e archeologia"
Arte e archeologi..
23/04/2018
Domani inaugurazione della mostra in programma in Puglia. ...
Arte e archeologi..
19/06/2017
Opening 24 giugno nel trullo su via Ostuni-Martina Franca. A cura di Graziella ...
Arte e archeologi..
03/02/2017
La soprintendente Piccarreta stigmatizza la “troppa ...
Arte e archeologi..
26/01/2017
La presentazione del reperto è avvenuta durante ...
Al Cinema Bellarmino di Taranto arrivano le “Giornate del Cinema Horror”:  anteprima il 31 ...