Alla Villa Peripato, polmone verde del borgo cittadino, in arrivo i lavori di restyling

venerdì 31 luglio 2015
La Villa Peripato si prepara a cambiare veste. inizieranno ad agosto i lavori di recupero delle aree degradate



Inizieranno sotto il sole caldo di Agosto i lavori nella Villa Peripato. Il sindaco, dottor Ippazio Stefàno, seguirà personalmente i lavori. "Si tratterà di lavori di restyling e di recupero - annuncia Stefàno -  di un sito importante del patrimonio storico comunale, principale polmone verde sito nel cuore della città. I lavori procederanno secondo un cronoprogramma ben scandito. Durante le varie fasi di esecuzione degli interventi sarà comunque garantita la fruibilità della Villa Peripato da parte dei cittadini, infatti, le aree interessate ai lavori saranno cantierizzate e messe in sicurezza. Il progetto partirà dai lavori di manutenzione ordinaria per il recupero del decoro interno ed esterno del sito. Il programma prevede anche - continua il sindaco - operazioni di pulizia radicale del sito, interventi di ristrutturazione della recinzione e ripristino dei cordoli e delle aiuole. Si passerà poi a ricostituire il sistema delle planarità dei percorsi pedonali al fine di eliminare ogni disconnessione della strada. Non mancheranno, inoltre, interventi di manutenzione sull’architettura delle aree verdi. Le operazioni sono state tutte preventivamente concordate con la locale Soprintendenza che ha collaborato attivamente all’individuazione dei lavori necessari per il recupero del sito. 
Ci auguriamo- spiega il sindaco- che gli sforzi messi in campo per realizzare tali lavori non vengano minacciati da atti vandalici e di deturpazione".

La Villa Peripato, un pezzo di natura nel borgo di Taranto, "deve tornare a vivere come spazio vivo di socialità e di aggregazione per tutta la cittadinanza, in particolare per le famiglie, per i bambini e per gli anziani. L’Amministrazione sta compiendo questa operazione con il massimo sforzo per restituire la Villa ai cittadini nel suo migliore stato, nonostante le scarse risorse finanziarie di cui è a disposizione. Per questi interventi sono stati previsti due mesi intensi di lavori - conclude Stefàno - già indicati dall’arch. Cosimo Netti, dirigente della direzione Patrimonio, che saranno eseguiti dai lavoratori della coop. Sociale ARCA".
Altri articoli di "Taranto"
Taranto
03/11/2020
Andrea Piepoli, portavoce regionale Gioventu nazionale, ...
Taranto
14/07/2020
TARANTO - Violenze, proteste, scontri e tentativi di ...
Taranto
01/07/2020
Pubblicata la gara per l’affidamento della ...
Al Cinema Bellarmino di Taranto arrivano le “Giornate del Cinema Horror”:  anteprima il 31 ...