Gatto decapitato a San Pietro, il Comune: "Orribile, noi dalla parte degli animali"

martedì 15 luglio 2014

Il Comune di San Pietro in Lama prende le distanze dall'orribile gesto che ha visto ancora un episodio di violenza contro gli animali. Convenzione con Anpana e guardie ecozoofile. 

Un gesto vile e crudele, che ancora una volta prende di mira gli animali e chi di loro amorevolmente si occupa. Quanto accaduto a San Pietro in Lama lo scorso 11 luglio, che ha visto un povero gatto decapitato lasciato sull'uscio di un cittadino, non è passato sotto silenzio nell'Amministrazione. Il Comune ha deciso infatti di prendere ufficialmente le distanze da quanto avvenuto e di adottare contromisure. In questa direzione va proprio la convenzione recentemente adottata con l'associazione Anpana e le sue guardie ecozoofile che metteranno in campo nel Comune salentino tutte le azioni utili a prevenire simili episodi e a curarsi dei gatti e cani liberi del territorio. 
"L'obiettivo" spiega Primula Meo, presidente di Anpana "è dunque quello di assicurare un’attività di prevenzione e di controllo per la tutela degli Animali e dell’Ambiente, promuovendo la cultura del rispetto degli animali e dell'ambiente relegando episodi di insana crudeltà a puri gesti isolati".

Altri articoli di "Animali"
Animali
10/06/2020
In soli due giorni nel Mar Piccolo di Taranto si sono verificati due gravi fatti di ...
Animali
08/11/2018
Branchi di lupi in Puglia, in particolare a Noci e ...
Animali
19/09/2018
 Coinvolte oltre 60 tra associazioni, sezioni e ...
Animali
18/09/2018
 Lo straordinario avvistamento dei capodogli lo scorso 14 settembre. Il branco ...
Al Cinema Bellarmino di Taranto arrivano le “Giornate del Cinema Horror”:  anteprima il 31 ...